Benedetta Bruzziches, storia di un’artista contemporanea

 

 



E’ la contemplazione della bellezza che stuzzica i sensi e quando ciò avviene la creatività prende il volo e l’animo si adagia nella visione di un’opera – perché è di questo che si parla – capace di suscitare nuove, autentiche emozioni.
L’ironia, l’eclettismo, il colore e la cura per i dettagli sono alla base delle creazioni della stilista, made in Caprarola, ancoratissima alle sue origini  che da qualche tempo ormai si conferma tra i più originali ed innovativi giovani talenti nel panorama della moda italiana.
Il suo mondo, fatto di poesia, viaggi e mete affascinanti che accolgono le sue straordinarie creazioni, riflette in esse tutta la frenesia di un’ispirazione fortissima, frenetica e pulsante.
Fantasie psichedeliche, stoffe rubate al guardaroba maschile per rivestire degli accessori femminili, che prendono a loro volta spunto da oggetti della realtà quotidiana; puro genio.
 E’ così, per magia, un chesterfield diviene una borsa mentre un timido vassoio per le paste della domenica si trasforma in un’ aristocratica pochette dal carattere irriverente.
Benedetta sembra essere una creatura lontana dai giorni nostri, giovane, amabile con un grande talento, un animo gentile e la fantasia di una bambina.  Come lei stessa osserva: “Non disegna borse, ma le scrive, le racconta, perchè è la storia a renderle belle”.



Is the contemplation of beauty that excites senses and when it happen, creativity take flight and soul lies into the vision of a work – because this is what we talk about – capable of arousing new, authentic emotions.
The irony, eclecticism, color and attention to detail are the basis of this designer creations, grew up in Caprarola, closely anchored to her origins that for some time stands out among most original and successful young talents of Italian fashion.
His world of poetry, travel and fascinating destinations that receive his extraordinary creations, reflected in them all the frenzy of  the frantic, strong and button inspiration.
Psychedelic patterns, fabrics stolen from male’s wardrobe covering women’s accessories, which in turn take inspiration from objects of everyday life; pure genius.
  And as if by magic, a chesterfield sofa becomes a bag while a shy pastries tray turns into an aristocratic pouch from irreverent character.
Benedetta seems to be a creature far from today, young, sweet with a great talent, a gentle soul and the imagination of a child.  As herself says: ” She don’t design handbags, but she write, because it’s the tale to make them beautiful.

 

 

Lavagna shopping and book
Paloma bag
Bugatti bag
Carmen bag
Cabaret pochette

Di seguito troverete la lista dei punti venda in cui  acquistare le splendide creazioni di Benedetta Bruzziches:

10 Corso Como, Milano
Anna Ravazzoli accessori, Milano
Kristina Ti, Trofarello (TO)
G&B, Flero (BS)
Lidia Shopping, Rodigo (MN)
Wise Boutique, Cremona
Victorienne Boutique, Bolzano
Franco, San Remo (IM)
Tassinari, Bologna
27, Sarzana-Castelnuovo Magra (SP)
Master, Pistoia
Silvia Bini, Viareggio
Puggelli, Prato (Po)
Ce retrouver, Firenze
Zita Fabiani, Roma
Due Concept, Roma
Bagheera, Roma
Penelope, Brescia
Silvia Bini, Viareggio
c/o , Udine
Yashu & Prem, Olbia (OT)
My tea cup, Bari
Abaco, Modugno (BA)
Marzolla Domenico, Fasano (BA)
Pasquina D. , Acquaviva delle fonti (BA)
Diva, Salerno
Untitled, Siracusa
Cappelletto, Noale(Venezia)
Farfetch online store

In ultimo, mi preme condividere con voi tutti, uno dei dettagli che più mi ha colpito nel “percorso” di queste borse, o meglio, di una in particolare, nella quale Benedetta ha investito un progetto importante, nato per caso dalla sua voglia di scoprire e condividere emozioni con nuove culture, delle quali, la borsa stessa, sarà testimone.
Così, sulla sua “lavagna”, idee, stati d’animo ed aforismi di sconosciuti, incontrati lungo il viaggio, divengono punto d’incontro tra popoli diversi e preziosi ricordi di una memoria da trasmettere a colui il quale, amante della gente, li custodirà per sempre.  


Finally, I would like to share with you all, the detail that struck me most in the “path” of these bags, or better yet, one in particular, in which Benedetta has invested a major project,born from her desire to discover and share emotions with new cultures, of which, the bag itself, will be witness.
So, on her “blackboard”, ideas, moods and aphorisms of strangers, met along the way, become a meeting point between different peoples and precious memories to be transmitted to the one who, loving people, they guard forever.

 

41 pensieri su “Benedetta Bruzziches, storia di un’artista contemporanea

  1. giulia dice:

    la fotostoria di Cuba è semplicemente splendida. a me piacciono molto le matelassé e la cabaret, ma tutte le borse di Benedetta sono speciali, si vede che sono create da una persona speciale. Bel post!!

  2. Serena Minetto dice:

    Io me ne sono perdutamente innamorata! O.o come ho fatto a non conoscerla prima d'ora???
    Love, Serena – TheChicWay

    Ti invito ad un esclusivo giveaway sul mio blog: in palio un gioiello in anteprima, della collezione Sweet della linea Schic by Serena M. Ti aspetto!

  3. Lilli dice:

    Ciao Benedetta! Non la conoscevo, è davvero bravissima! Mi piacciono tutte e trovo adorabile l'idea della lavagnetta con gli stati d'animo delle persone in giro per il mondo:) Buon lunedì cara, un bacio!

  4. The white cabbage dice:

    ciao benedetta ,

    molto interessante la presentazione delle borse di questa stilista .
    Dopo una settimana a Parigi dove non sono riuscita a vedere nulla di nuovo e interessante , solo e sempre le stesse cose che vediamo quotidianamnte fotografate sulle riviste , sui blog , e in ogni vetrina del centro di ormai ogni piccola città ( grazie globalizzazione )!Questa è davvero una ventata di aria nuova , originali ma portabili . Deliziose le matelasse …..vedo che sono pressenti anche a Udine , ma sinceramente non riesco ad individuare il negozio riportato nel tuo post …. c/o Udine ?
    Buona giornata

    ave

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *