Skip to main content

Posts

Showing posts from January, 2014

The Baker boy hat

Oggi vi mostro un look comodo e soprattutto caldo, che vi consente di evitare l'utilizzo di cappotti e capispalla proteggendovi anche nei periodi più freddi. Gli antichi infatti non sbagliavano: vestirsi a strati e con tessuti doppi e spessi, mantiene alta la temperatura corporea senza far penetrare il freddo. Ovviamente dipende dai gusti, non tutti lo trovano comodo, ma per me che odio i piumini è un toccasana, perché mi sento riparata e riesco ad indossare le mie adorate giacche anche d'inverno senza dover portare dietro mille capi diversi, al massimo una bella sciarpa ampia e dei guanti per coprirsi completamente.
Accessorio chiave di questo outfit, il baker boy cap, uno dei trend più interessanti della stagione che può essere utilizzato in mille modi diversi. Il mio, strano ma vero -tutto torna- apparteneva proprio a mio padre ed era uno dei suoi cappelli preferiti e più utilizzati. Ad essere sincera più che bello, lo trovavo simpatico, ma all'epoca ero una ragazzina …

Painting of the week - Ofelia

Questa idea mi balenava in testa da molto tempo, così per rimanere in linea con gli obiettivi di condivisione e memoria di chi fosse mio padre, ovvero i più importanti che il mio blog si propone, ho finalmente deciso di fare partire una nuova rubrica all'interno di Daddy's neatness: Paint of the week, grazie alla quale conosceremo insieme alcuni fra i dipinti più interessanti anche se non particolarmente famosi, appartenenti a diversi periodi storici, dal rinascimento sino ai giorni nostri. In questa sentitissima iniziativa, sono lieta di compartecipare il mio caro fratello Mario, che mi assisterà nell'esposizione e nella critica di queste splendide opere d'arte. Essendo una passione comune, crediamo che essa possa essere un piacevole diversivo per offrirvi ogni settimana un momento profondo e pacato, attraverso la riflessione e l'osservazione di soggetti unici e interessanti dai quali distillare un assaggio di pura bellezza.

Men.

A qualche giorno di distanza da uno degli eventi più attesi della moda maschile, Pitti uomo 2014, eccovi una carrellata dei look più belli ed originali, che pur osando con tonalità e abbinamenti nuovi, hanno mantenuto intatta l'eleganza e soprattutto il carattere dell'uomo/gentiluomo.
Questa volta a rubare la scena al guardaroba femminile è proprio il maschio, nella sua frenetica sperimentazioni di nuovi tessuti e tagli sartoriali, come anche nella scelta di accessori più tipicamente da signora, ma senza mai perdere di vista coerenza con il proprio look. Una scelta forse dettata dall'esigenza di riemergere nuovamente e spiccare sotto i severi occhi degli obiettivi che accalcano gli eventi più chic d'Italia. Che dire? Tanto di cappello!

My Aupie selection

Oggi vi parlo diAupie, uno store online low cost, che si avvale di tanti pezzi interessanti e di tendenza oltre che di un altro grande vantaggio molto utile per chi  compra online: la spedizione gratuita in tutto il mondo senza l'obbligo di effettuare una spesa minima.
Un bel vantaggio vero? Si, perché molto spesso le spese ci scoraggiano o fanno rimandare i nostri acquisti, mentre in questo modo selezioni, ordini e non ci pensi più! ;D
E poi, volete mettere l'emozione di quando arriva il pacco e non vedete l'ora di aprirlo?
Qui di seguito troverete una selezione dei capi che ho trovato di maggiore interesse per me, ma anche per voi, conoscendo i vostri gusti e il vostro stile. E buono shopping a tutti! :)

Wool and lace

Non so voi, ma io sono ossessionata dal pizzo e dai dettagli avorio, tanto che quando acquisto in un negozio finisco sempre per comprare capi che tra di loro si somigliano molto, come camicette e vestiti dall'aria romantica, con pizzi e volant. Questo maglioncino però sembrava diverso, perché sembrava anche molto caldo e comodo oltre che femminile. Ho abbinato questa minigonna a sbuffo che in qualche modo sembra proseguire la linea della maglia e una borsetta la cui forma mi ha subito divertita. Per aggiungere un po' di freschezza al look ho indossato delle parigine, che sono tanto tornate di moda recentemente e che non indossavo da un bel pò di anni! Che dite di questo look sperimentale, In o Out?

A sweater like heaven

L'inverno è pieno di fenomeni naturali splendidi da osservare: il vento che muove le foglie e gli alberi, la neve che cade lentamente sulle case, l'emergere dei funghi nei boschi, la rugiada che al mattino presto ricopre i campi apparendo come un sottile strato di ghiaccio su ogni cosa. Ma se c'è una cosa che in questo periodo mi manca della primavera è l'entusiasmo degli uccelli, come le rondini che volano in stormo, creando disegni surreali nel cielo. Forse è per questo motivo che la mia scelta è ricaduta su questo grazioso maglione che per un attimo le ha riportate vicino a me. Ho pensato che un altro tocco di colore non gli sarebbe dispiaciuto ed ho tirato fuori dal mio armadio questa gigante borsa di Miu Miu che amo alla follia e che a dire il vero ho un po' trascurato di recente. Un colore luminoso, ma che a mio avviso può essere tranquillamente indossato anche in questo periodo perché delicato per quanto visibile! :)

Daddy's inspiration: Toiletries

Turquoise cameo beanie

Devo dire che questi giorni di festa ci hanno concesso, salvo che in qualche rara occasione, delle splendide giornate, di quelle in cui la luce riesce ad esaltare con grande precisione la vividezza dei colori, come il celeste di questo cappello, un altro degli acquisti che ho fatto a Londra e che sapevo avrei sfruttato molto per ripararmi dal freddo invernale. La sua particolarità sta nel mettere d'accordo lo stile classico e quello più modaiolo. Un beanie, accessorio must have di stagione, impreziosito da un cammeo in chiave moderna.
Questa sciarpa vintage  mi è sembrata perfetta per smorzare la sobrietà del cappotto cammello, raggiungendo un buon compromesso cromatico tra i vari colori del look. Che ne pensate? E voi, come avete passato le feste?

My sweet new year

Nonostante la mia proverbiale pigrizia nel pubblicare foto di feste ed eventi privati e data la curiosità di tanti che me lo hanno chiesto, vi mostro finalmente la mise che ho scelto per trascorrere il cenone di Capodanno in famiglia, nella tranquillità delle mie mura domestiche.
Quest'anno è stato segnato da tanti eventi meravigliosi, offrendomi la possibilità di provare emozioni indescrivibili, come quella di veder crescere, camminare e parlare la mia piccola Alice.
Spero che quello entrante possa riservare a voi tutti fantastiche sorprese e realizzare tutti i vostri sogni e desideri. Grazie di essere sempre con me, di continuare a leggere il mio blog e di condividere le vostre passioni insieme. Anche voi siete parte di me e per questo siete tutti importanti, perciò vi rinnovo i miei auguri per uno splendido 2014. Buon Anno!