The winter sea

 

Chi mi conosce lo sa. Sono una persona davvero complicata. Non amo particolarmente il mare, il sole, il caldo. Odio tutto ciò che mi porta all’esasperazione, come l’umido appiccicoso dell’estate, la folla e le spiagge tanto colme di gente da non potersi muovere. E anche se durante le scorse stagioni, l’osservare la mia piccola Alice giocare felice nell’acqua mi ha fatto amare persino il mese di agosto, devo proprio rivelarlo, in realtà non vedo mai l’ora che l’estate finisca.
Sono più un tipo da sciarpa e cappotto, da lane pesanti e vestiti multistrato.
Ma c’è una stagione in cui io e il mare ci amiamo. L’inverno.
Perché avere la possibilità di parlarci senza intromissioni ci avvicina sino a rendere questo incontro un’esperienza mistica. Il vento, il freddo e i colori cupi, il silenzio intervallato meramente dal leggero soffio della brezza marina e l’impossibilità di discernere cielo ed acqua, una delle visioni più belle alle quali abbia mai assistito. Per tale motivo, questa volta ho scelto di non interferire con nessun colore, lasciando che la discrezione del nero facesse il resto.

Anyone who knows me knows that. I am a very complicated person. I don’t particularly love the sea, the sun, the heat. I hate everything that brings me to exasperation, as the wet sticky summer, the crowd and the beaches full of people so they don’t move. And although during the last season, observing my little Alice happy playing in the water made ​​me love even August month , I must disclose, I can’t wait that summer is over.
I’m lover of scarves and coats, as heavy wool clothes and plywood .
But there is a season in which I and  the sea we love. The Winter.
Because having the opportunity to speak without interference brings us up to make this meeting a mystical experience. The wind, the cold and the dark colors , the mere silence punctuated by the slight sea breeze and the inability to discern sky and water, one of the most beautiful views I have ever witnessed. For this reason , this time I chose not to interfere with any color , letting the black discretion do the rest.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I wear:
Vintage Baker boy hat
H&M Paris Collection 2013
Vintage over-the-knee boots
Vintage silk shirt
Vintage bangle

 

32 pensieri su “The winter sea

  1. Paola dice:

    Affascinante in effetti il mare d'inverno, tu sei super chic, i bimbi hanno gradito le feste? Il piccolino ha assaporato un po' di atmosfera, o era ancora troppo presto?

  2. Lilli dice:

    Ciao Benedetta! Ah no, io sono totalmente l'opposto, vorrei l'estate durasse per sempre!:) Anche io amo il mare in inverno però, le tue foto sono stupende, nostalgiche e romantiche al tempo stesso. Molto bello anche il tuo look, mi piacciono il cappotto, gli stivali ed il cappello. Sei bellissima! Spero anche tu abbia trascorso delle serene feste, un bacio :*

  3. consuelo tognetti dice:

    Ciao tesoro caro, bentornata e felice 2015 ^_^
    Io sono nata sul mare e non posso che amarlo in tutte le stagioni..dal caldo afoso estivo al freddo umido d'inverno…c'è anche da dire che in questo periodo acquista un fascino davvero particolare e tu ne hai catturato l'essenza 🙂 Complimenti e bellissimo outfit ^_^

  4. Benedetta M. dice:

    Si, la grande è ormai un esperta del Natale e la reginetta di Capodanno! Ma anche il piccolino inizia ad interagire, sicuramente è stato felice di tutti i regalini ricevuti! ;D Un bacione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *