Skip to main content

Maionese senza uova

Ferragosto è alle porte e con esso l'irrinunciabile grigliata tra amici. In questo lungo weekend di festa verranno sfoggiati BBQ di ogni sorta e nell'aria si spargeranno profumi allettanti e golosissimi. Oltre la buona compagnia e qualche bevanda ghiacciata, il cibo sarà il vero protagonista della serata.
Che sia carne, pesce o verdure, il segreto per ottenere una grigliata a regola d'arte è la marinatura in spezie, sale o intingoli e la salsa di accompagnamento finale.



La scelta ricade sempre sulla classica maionese, il ketcup e, tra i più audaci, la senape ma oggi vorrei dimostrarvi come con pochissimi ingredienti si possa ottenere in casa una salsa completamente vegetale, senza lattosio e dalla rapida esecuzione.
Munitevi di frullatore ad immersione e seguitemi...
Dosi per 2 piccoli barattoli:

150 g di latte di soia senza zucchero aggiunto*
150 g di olio di semi di mais bio spremuto a freddo**
1 cucchiaino di senape
1 cucchiaino di sale fino marino***
5-6 gocce di succo di limone

*Usare solo ed esclusivamente il latte di soia, ricco di lecitina, in quanto con altri tipi di latte non monterà.
**Sostituibile con altro olio di semi delicato. Sconsiglio l'uso dell'olio d'oliva a causa del suo intenso sapore.
***Io l'ho omesso ed era deliziosa ugualmente ma valutare la quantità di sale in base al proprio gusto o all'utilizzo finale.

Versare il latte, il succo di limone e l'olio dentro il bicchiere del frullatore (ed eventualmente anche il sale!). Iniziare a frullare con il frullatore ad immersione con movimenti dall'alto verso il basso. Dopo circa 10 minuti di lavorazione continua, il composto inizierà ad addensarsi raggiungendo la consistenza di una panna montata. 

Adesso è il caso di assaggiare e regolare di sapore unendo a piacere altro sale o succo di limone ed incorporando anche la senape. Frullare ancora per rendere omogenee anche le ultime aggiunte. 
Versare in vasetti di vetro e riporre in frigo a raffreddare, appena fatta infatti risulterà molto calda ed il sapore l'olio sarà predominante.
Dopo circa 2-3 ore di raffreddamento è pronta per essere servita ed i sapori si saranno stabilizzati.

Ottima abbinata a cane, pesce e in farciture di panini al posto delle solite salse confezionate. Il sapore ingannerà anche i più scettici!
...alla prossima ricetta e buona grigliata Ferragosto a tutti!

Comments

  1. Splendida questa maionese, grazie della ricetta!!!!

    ReplyDelete
  2. davvero interessante, sicuramente è da provare!!

    ReplyDelete
  3. Ottima idea, per gli intolleranti è perfetta, ma anche per chi vuol stare leggero

    ReplyDelete
  4. Ricetta utilissima, io amo la mayo ma effettivamente risulta troppo calorica e pesante...da copiare ! Baci

    Fashion and Cookies - fashion and beauty blog

    ReplyDelete

Post a Comment

Popular posts from this blog

What to cook today... Muffin!

Sono profumatissimi, bellissimi, morbidissimi, una delle migliori invenzioni culinarie di tutti i tempi. Dopo averli mangiati a sazietà in ogni Starbucks Coffee d'Euoropa e d'oltreoceano, ne sento una forte mancanza...Per non dire astinenza... In Italia è difficile trovarne di freschi, quelli confezionati hanno un sapore completamente diverso, quindi sarà meglio rimboccarsi le maniche per assaporarli di nuovo. All'opera!

Hermès for Vans

Vero o no? Frutto di una singolare collaborazione o di fantasia? Smettete di sognare, perchè la realizzazione di queste ingegnose scarpe è purtroppo legata al capriccio di uno stylist, Robert Verdi, che le ha realizzate utilizzando foulard e cravatte vintage della celebre maison francese. Le Vans che potete ammirare in foto sono delle creazioni customizzate, come si usa dire in gergo modereccio ovvero riadattate ad un altro marchio. Il risultato è entusiasmante: delle scarpe comode e leggere che conservano lo stile Hermès e insieme tutta l'energia dei suoi colori e dei suoi eclettici carré. Per il momento quindi dovremo rinuciarci...

Summer trends - New ethnic

Assaporate bene il gusto dell'estate, grazie al calore delle nuances che arricchiscono i pezzi cult della corrente stagione, ispirati ai capi tradizionali delle più affascinanti culture. Geometrie  variopinte, fantasie sovrapposte, frange, dettagli crochet e  tessuti rigidi, ma freschi, sono le caratteristiche chiave di questo meraviglioso trend. Che siano trapunti o stampati, i nuovi capi etnici vengono reinterpretati nei modi più fantasiosi, creando un notevole gioco di contrasti. Le stampe simbolo delle tribù africane e le righe multicolor dei costumi messicani si mescolano fra loro per dar vita a nuove illusioni ottiche di grande effetto. Le borse hanno un'aria vissuta, quasi vintage, incorniciate da cuoio e frange, mentre le calzature diventano flats con pietre dure o sandali dai tacchi ricamati. Ma la novità assoluta è rappresentata dalla tipologia di abito, apparentemente in contrapposizione con questo stile, ovvero l'utilizzo di capi più formali o grintosi, come b…