Skip to main content

Gâteau invisible aux pommes

Con l'arrivo dell'autunno e con le temperature che iniziano a scendere, cosa c'è di più confortante di una fumante tazza di tea ed una fetta di torta?
Se poi quest'ultima è ricca di mele, profuma di vaniglia ed è anche light, non si può chiedere di meglio!


Questa ricetta ha origini francesi (forse dal nome l'avrete intuito!) ed è una torta che si può definire al 99% composta da frutta. Quest'ultima viene tenuta insieme da un semplice impasto composto da uova e pochi altri ingredienti ed in piccole dosi, tanto che la rendono leggerissima e adatta anche in periodo di dieta.
Il sapore è avvolgente e piacevole che si adatta ad ogni momento della giornata quando c'è bisogno di una coccola dolce senza dover incorrere nei tanto odiati sensi di colpa.
Provatela e non la lascerete tanto facilmente.



Ingredienti x una tortiera apribile da ø20cm:

6 mele golden
70 g di farina di tipo1 per dolci
50 g di zucchero di canna integrale
20 g di burro tedesco
2 uova bio
100 ml di latte parzialmente scremato
1 bacca di vaniglia
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale fino marino

burro e farina per lo stampo

Ho effettuato l'impasto nella planetaria con il gancio a filo. Si otterrà lo stesso risultato anche lavorando in una grande ciotola con una frusta sia a mano che elettrica.


Sciogliere il burro in un pentolino senza farlo bollire e versare nel latte.
A parte sbattere le uova con lo zucchero ed i semi ricavati dalla vaniglia, fino ad ottenere un composto spumoso (circa 15 minuti). Versare il latte e burro, continuando a lavorare.
Unire poco per volta la farina setacciata con il lievito ed il sale.
L'impasto risulterà molto liquido, l'importante è che sia omogeneo e senza grumi.
Sbucciare le mele ed eliminare il torsolo. Ridurre in fette sottili aiutandosi con una mandolina. A mano a mano che sono pronte, versarle subito nel composto per evitare che anneriscano. Mescolare accuratamente facendo in modo che ogni fetta sia ricoperta di impasto.
Imburrare ed infarinare lo stampo e versarci il composto. Livellare e schiacciare bene.
Cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 50 minuti (valutare i tempi di cottura in base al proprio forno e fare la prova stecchino per sicurezza).
Sfornare e far completamente raffreddare su una gratella.

Una volta fredda, togliere dallo stampo e trasferirla in frigo per 2 ore prima di tagliare.
La torta sarà molto umida ma raffreddandosi raggiungerà la consistenza ottimale!


...alla prossima ricetta!

Comments

Post a Comment

Popular posts from this blog

What to cook today... Muffin!

Sono profumatissimi, bellissimi, morbidissimi, una delle migliori invenzioni culinarie di tutti i tempi. Dopo averli mangiati a sazietà in ogni Starbucks Coffee d'Euoropa e d'oltreoceano, ne sento una forte mancanza...Per non dire astinenza... In Italia è difficile trovarne di freschi, quelli confezionati hanno un sapore completamente diverso, quindi sarà meglio rimboccarsi le maniche per assaporarli di nuovo. All'opera!

Hermès for Vans

Vero o no? Frutto di una singolare collaborazione o di fantasia? Smettete di sognare, perchè la realizzazione di queste ingegnose scarpe è purtroppo legata al capriccio di uno stylist, Robert Verdi, che le ha realizzate utilizzando foulard e cravatte vintage della celebre maison francese. Le Vans che potete ammirare in foto sono delle creazioni customizzate, come si usa dire in gergo modereccio ovvero riadattate ad un altro marchio. Il risultato è entusiasmante: delle scarpe comode e leggere che conservano lo stile Hermès e insieme tutta l'energia dei suoi colori e dei suoi eclettici carré. Per il momento quindi dovremo rinuciarci...

Summer trends - New ethnic

Assaporate bene il gusto dell'estate, grazie al calore delle nuances che arricchiscono i pezzi cult della corrente stagione, ispirati ai capi tradizionali delle più affascinanti culture. Geometrie  variopinte, fantasie sovrapposte, frange, dettagli crochet e  tessuti rigidi, ma freschi, sono le caratteristiche chiave di questo meraviglioso trend. Che siano trapunti o stampati, i nuovi capi etnici vengono reinterpretati nei modi più fantasiosi, creando un notevole gioco di contrasti. Le stampe simbolo delle tribù africane e le righe multicolor dei costumi messicani si mescolano fra loro per dar vita a nuove illusioni ottiche di grande effetto. Le borse hanno un'aria vissuta, quasi vintage, incorniciate da cuoio e frange, mentre le calzature diventano flats con pietre dure o sandali dai tacchi ricamati. Ma la novità assoluta è rappresentata dalla tipologia di abito, apparentemente in contrapposizione con questo stile, ovvero l'utilizzo di capi più formali o grintosi, come b…