Friday, October 30, 2015

Panini di Halloween alla curcuma e carbone vegetale

In questi giorni il web è pieno di ragnetti, pipistrelli, coltelli insanguinati, mummie e quanto di più splatter si possa immaginare! Halloween è alle porte, tutti i bimbi si preparano a festeggiare e le loro mamme si stanno ingegnando per rendere il buffet il più "mostruoso" possibile!
Ammetto che la mia generazione è ben lontana da quest'usanza, è una ricorrenza che non sento per niente mia, ma non demonizzo chi decide di aderire allo spirito di festa, soprattutto se è per far felice un bambino!
Quest'anno ho voluto in qualche modo contribuire ad arricchire la miriade di ricette a tema che si trovano nella blogsfera..e questo è stato il risultato!


TRICK or TREAT?

Pin It!

Thursday, October 29, 2015

Today's character - Kendall Jenner


Non so voi, ma è da un po' che (fatta eccezione delle donne e blogger dalla rinomata classe ed eleganza, comprese quelle che seguo da tempo e che sono i gran numero tra voi) non vedo persone ben vestite o che si curino troppo dei dettagli, di cosa indossano e come lo fanno.
Sarà che il trend della stagione che voleva la normalità a tutti i costi le ha risucchiate in un oblio inesorabile, sarà che oggi, l'abbigliamento low cost ci ha portato ad avere così tanti "panni" come li definisco spesso, che non siamo neanche più stimolati a nuovi abbinamenti, per quanto è diventato difficile districarsi in questa marea di inutili vestiti accessori e scarpe, che ahimè continuano - mea culpa - ad affascinarci tanto.
Intorno a me vedo invece una grande quantità di donne e uomini super curati - a modo loro - nell'aspetto, visi lucidi ed incremati, labbra superpompate e fisici da appendipanni. Mi capita di vedere in vetrina abiti, minigonne e pantaloncini di taglie così piccole che non starebbero neanche a mia figlia di 3 anni. Ma cosa è diventato il mondo? Ci siamo dimenticati cosa sono le donne, anzi, gli essere umani? Donne bellissime si sono trasformate in zombie dal viso scavato e triste e nello stesso modo è presto spiegata anche l'antipatia imperante all'interno dei negozi, ma anche l'estrema maleducazione, la scortesia e i modi aggressivi delle persone che si incontrano tutti i giorni.
Credo che molti di voi ne sappiano qualcosa, per cui smetto di tacere e mi apro per cercare conforto nelle vostre opinioni. Dove sono finite le buone maniere? Possibile che si debba avere un sorriso solo in cambio di qualcosa e che non esistano più gesti di gentilezza pura e disinteressata?
Lasciandovi  riflettere su questa condizione, credo ormai generale, del nostro - ei fu - bel paese, vi presento il personaggio di oggi: Kendal Jenner.
Tralasciando il suo grovigliato albero genealogico, figlia di... Sorellastra di... Premetto che la bellissima giovane modella statunitense imparentata in qualche modo che i Kardashian, si distingue assolutamente dalle sorelle, a mio avviso tutte eccentriche e femminili, in maniera spropositata e volgare.
Quello che colpisce di Kendall infatti è proprio la sua semplicità, forse un intimo desiderio di apparire diversa dalle persone che le stavano accanto.  
I suoi look non sono quasi mai particolarmente fantasiosi, ma se non altro si discostano da un mondo di eccessi che non basta a far guadagnare il titolo di fashion icon, che è invece stato presto accreditato alla giovane. Nonostante la sua giovane età Kendall è già divenuta una delle top model più richieste al mondo, sfilando per alcune fra le case di moda più prestigiose al mondo, come Chanel, Givenchy, Marc Jacobs, Bottega Veneta, Dolce & Gabbana e via dicendo. Avrete certamente notato la sua partecipazione come testimonial alla campagna autunno-inverno 2016 di Fendi, in cui appare in tutto il suo candore. Brava Kendy, come dire, la semplicità paga. 

Pin It!

Monday, October 26, 2015

Boho girl


In questi giorni è difficile capire come vestirsi. Se si esce col cappotto, spunta il sole e la temperatura sale magicamente 30 c°. Viceversa, se si indossa una maglietta, le nuvole si aggrovigliano, il cielo diventa minaccioso, si sente aria d'inverno e si prepara la bufera. Succede solo a me? Forse si. 
Ma in questo caso, il tempo non mi ha colto impreparata; o meglio: nel dubbio ho optato per uno stivale tattico con suola in gomma e cappello pronta fuga.
In realtà questo è uno dei look che più desideravo indossare, leggero e spensierato, mi ricorda tanto gli abitini che indossavo da ragazzina. Il floppy hat è un accessorio nuovo, che invece non avevo mai indossato prima e devo dire comodo e di grande effetto. La borsetta con gli specchietti di Zara riproduce quelle etniche che compravamo io e le compagne nel nostro periodo più hippie. La collana, unico accessorio importante, l'ho trovata invece su Happiness Boutique e con grande sorpresa l'ho trovata di grande qualità, ben fatta e curata nei minimi dettagli. Fidatevi, il peso lo conferma! ;)
Un outfit in linea con le tendenze attuali ma che rimane vagamente nostalgico e quindi perfetto anche per le amanti della moda vintage, meglio ancora se con un abito originale proveniente dagli anni 70.
La  giornata oggi era bella, ma nel dubbio, non fate come me, ricordate di portare il cappotto! XD

Pin It!

Friday, October 23, 2015

Blissbooker, la bellezza a portata di click

Essere mamma è la gioia più indescrivibile della propria vita, ma chi come me è alle prese con due bimbi piccolini, sa bene quanto sia faticoso seguirli ed accudirli, concedendo loro attenzione e gran parte, se non proprio tutto il nostro tempo.
Devo ammettere che da quando sono nati infatti, la cura personale è passata in secondo piano. Sempre di fretta, per sbrigare mille cose diverse, il tempo che stringe e gli impegni incastrati come tasselli di tetris. Ma riflettendo talvolta, mi sono resa conto di quanto sia importante piacere a se stessi per la propria serenità e per quella delle persone che ci stanno accanto. Avere una mamma, felice, curata e soddisfatta, rappresenta per i piccoli una sicurezza in più. Una scommessa non facile, a sostegno della quale interviene finalmente un nuovo alleato. 
Curiosi? Si tratta di Blissbooker, un portale online interamente dedicato al settore beauty - presente in Italia, Spagna, Francia, Portogallo, Russia e e a breve in altri paesi d'Europa - che permette di prenotare trattamenti di bellezza e relax con la rapidità di un click. 

Pin It!

Wednesday, October 21, 2015

Painting of the week: Portrait of Marchesa Luisa Casati and the greyhound


Pittura profonda, tratti marcati e a momenti evanescenti, colori vividi in mezzo al grigiore, figure che si dissolvono nel loro stesso movimento. Questi sono solo alcuni dei dettagli che contraddistinguono la pittura del geniale Giovanni Boldini, pittore e restauratore italiano formatosi dapprima a Firenze e poi nei salotti della Belle Epòque, in cui belle donne abiti lussuosi e decoro sono i soggetti principali dei suoi ritratti.
Nell'opera odierna infatti è protagonista una figura femminile molto influente negli ambienti artistici e letterari di questo periodo: la marchesa Luisa Casati, icona e musa di molteplici pittori e scrittori.
In questo ritratto, la donna è ritratta assieme ad uno dei suoi levrieri, che fa addirittura pendant col suo meraviglioso abito. Il nero intenso della stoffa imprime personalità e fermezza alla donna, che trasmette un'eleganza composta, quasi severa. Il porpora dei fiori e della fodera sottogonna del vestito spezzano la rigidità dei colori, comunicando anche l'attenzione della donna nella scelta dei colori, mentre i guanti bianchi esaltano le sue mani lunghe ed affusolate, mani che sembrano avere il perfetto controllo su tutto, come sul suo educatissimo cane. Sguardo attento, pelle di porcellana ed accessori importanti come l'ampio cappello e il collo in volpe le regalano un'aria di gran classe e le pennellate di Boldini che dissolvono i contorni estremi della sua figura fanno il resto. Un'opera apparentemente semplice, ma che come tutte quelle realizzate dal pittore ferrarese trasmettono realismo se pur imprigionato in un'atmosfera surreale: la stessa che appartiene al fascino femminile, che attrae, distrae, ed ammalia in un piacevolissimo effetto artistico narcotizzante. 

Pin It!

Friday, October 16, 2015

Trend Alert f/w 2016: Skinny scarf


Bella da vedere, elegante e multitasking.
Si perché che sia abito, completo, camicia elegante o boho, salopette in velluto, questa sciarpa si presta perfettamente ad ogni tipo di abbinamento. Un accessorio dall'apparente semplicità, ma che riesce a stravolgere l'immagine di una persona trasformandola e conferendo uno stile romantico e raffinato. La ricercatezza è ora alla portata di tutti. Una skinny scarf, ovvero una sciarpa sottile - meglio se nera o marsala - è comoda da indossare, trasportare, accostare. Protegge dal freddo, ma non soffoca e va indossata quasi come se non al posto di una collana, proprio come fosse un bijoux.
Un'altra chicca che viene dal passato e che in mancanza di pezzi vintage è facilmente replicabile. Realizzarla da se' è anche semplicissimo, tagliando a vivo un tessuto in jersey elasticizzato, magari appartenente ad un capo che non si utilizza più. Se avete invece della seta in esubero e non siete delle sarte provette, vi basterà tagliare la sciarpa della lunghezza desiderata e chiudere il bordo sfrangiato tramite una stiratura. Et voilà una sciarpa express, pronta per accompagnarvi in questo carinissimo trend autunnale.

Pin It!

Tuesday, October 13, 2015

Esprit, your winter must have

Alzi la mano chi di voi non ha ancora redatto una wishlist invernale, o meglio una lista dei pezzi chiave da acquistare per far fronte alla stagione fredda;
flared jeans, abiti stampa paisley, floppy hats, minigonne in pelle, poncho etno-chic e maxi skirt boho style. C'è tutto quello che vi serve e anche di più nella nuova collezione Esprit f/w 2015-16, marchio che da sempre è sinonimo di stile e qualità al giusto prezzo. 
Lasciatevi ispirare dalle bluse e dai vestiti romantici e dai grintosi pezzi in denim che rievocano i mitici anni 70'. Una calda sciarpa ed un poncho a righe o a motivi geometrici e con frange saranno gli alleati più fedeli ed inseparabili di questi inverno, grazie alla loro grande versatilità. Osate con il cappello a falda larga e morbida, utile per dare un tocco bohèmien anche ad un look urbano, conferendogli personalità ed eleganza. Le ricerche ormai sono giunte al termine: lo shop online di Esprit infatti, offre una grande scelta di capi alla moda studiati per ogni occasione, anche per alleggerirvi dallo stress mattutino nell'indecisione di cosa indossare per andare al lavoro: tanti look interessanti vi aspettano per essere mixati e sperimentati con estrema semplicità.

Pin It!

Tuesday, October 6, 2015

Dr. Martens X Hogarth


Sembrerebbe più lo slogan di una collaborazione vincente, quella in cui una casa produttrice di abiti o accessori unisce le proprie capacità alle ispirazioni uniche di designer acclamati e famosi.
Invece, questa singolare collaborazine vede come protagonisti le celebri e resistenti calzature inglesi antipioggia - amate da grandi e piccini, uomini e donne - ed il pittore ed illustratore inglese William Hogarth, che appartenne al primo settecento londinese.
Le sue opere, definite da lui stesso teatrali, raffiguravano per lo più la realtà medio borghesi, per poi passare a realizzare dipinti dal carattere storico subito dopo i primi successi; 
oggi ad essere tela, anzi, palcoscenico delle sue realizzazioni è invece una linea di scarpe ad egli interamente dedicata, che narra in particolare le vicende di Tom Rakewell - tratte forse dalla più celebre delle sue opere: "A Rakes Progress"- un giovane che trovandosi in mano l'importante eredità del defunto padre, non fa che dissiparlo in abiti costosi, prostitute e gioco d'azzardo. Egli non è raffigurato come una persona malvagia, ma palesa tutta la sua incapacità di ricoprire il ruolo aristocratico che non gli appartiene e che non è in grado di impersonificare.
Una collezione stupenda, che unisce arte e moda, classico e contemporaneo: certi che il grande Hogarth nel vederla compiuta, sarebbe stato colto se non altro da una sincerissima ed allegra risata.

Pin It!

Friday, October 2, 2015

Gâteau invisible aux pommes

Con l'arrivo dell'autunno e con le temperature che iniziano a scendere, cosa c'è di più confortante di una fumante tazza di tea ed una fetta di torta?
Se poi quest'ultima è ricca di mele, profuma di vaniglia ed è anche light, non si può chiedere di meglio!


Questa ricetta ha origini francesi (forse dal nome l'avrete intuito!) ed è una torta che si può definire al 99% composta da frutta. Quest'ultima viene tenuta insieme da un semplice impasto composto da uova e pochi altri ingredienti ed in piccole dosi, tanto che la rendono leggerissima e adatta anche in periodo di dieta.
Il sapore è avvolgente e piacevole che si adatta ad ogni momento della giornata quando c'è bisogno di una coccola dolce senza dover incorrere nei tanto odiati sensi di colpa.
Provatela e non la lascerete tanto facilmente.

Pin It!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...